Benvenuti nello Studio del Notaio Sireci: Palermo

INFO:

DA LUGLIO 2109 LO STUDIO NOTARILE SIRECI SI  TROVA IN  VIA TERRASANTA 24 - PALERMO

Lo Studio Notarile del Notaio Francesca Romana Sireci si trova in via terrasanta 24 traversa di via Notarbartolo, Palermo.

Lo studio Notarile Sireci è facilmente raggiungibile:

  • a piedi dista 700 m (9 min) dalla stazione Notarbartolo.
  • in auto si può trovare facilmente posteggio nella parallela via Generale di Maria

Per preventivi o informazioni vi preghiamo di visitare la sezione contatti

Notaio Palermo - Studio Notarile Sireci


 

Settori di attività

Presso la sede di Palermo in via Terrasanta 24 lo studio Notarile Sireci si occupa di tutte le materie di tradizionale interesse notarile tra le quali in particolare trasferimenti immobiliari, contratti di mutuo, operazioni societarie, successioni, volontaria giurisdizione, diritto di famiglia, atti notarili informatici.

Tutti gli atti sono preceduti da un incontro personale col cliente per acquisire tutte le informazioni e i documenti della pratica, da un attento esame delle problematiche giuridiche connesse alla pratica e dall’analisi delle risultanze dei Pubblici Registri.

Il Notaio Francesca Romana Sireci presta consulenza nel suo studio di Palermo in merito agli aspetti fiscali dell'atto, individuando per ciascuna fattispecie la soluzione ottimale e la giusta minore tassazione per tutti i soggetti coinvolti.

Dopo la stipula dopo rigorosi controlli formali vengono effettuati gli adempimenti previsti dalla legge presso gli uffici pubblici competenti.

Il Notaio può stipulare, su richiesta oltre che nel Distretto di Palermo, anche nei Distretti di Agrigento, Termini Imerese e Trapani (art. 26 della legge notarile, come modificato dall’art. 12 del D.l. 1/2012 c.d. “Decreto liberalizzazioni” convertito con legge 27/2012)

Potete approfondire l'argomento nella sezione ATTIVITA' del sito.

Visitate la sezione contatti del sito  dell "Studio Notarile Sireci - Notaio Palermo"

 

I costi del Notaio: 

Il costo di un atto notarile comprende una molteplicità di voci solo una parte delle quali riguardano importi destinati al notaio

Così nei costi di un atto notarile rientrano le imposte (di registro, ipotecaria, catastale, di bollo ecc.) che il notaio, quale responsabile d'imposta, versa allo Stato per conto del cliente.

Per l'effettuazione di questa attività di "riscossione" non è dovuto dallo Stato al notaio alcun aggio: l'imposta riscossa viene infatti interamente versata all’Amministrazione Pubblica; vi rientrano inoltre le  spese che devono essere sostenute presso Pubbliche Amministrazioni per la preparazione dell’atto e per i successivi adempimenti e le competenze spettanti al Notaio per l’attività che svolge.  

Quanto alle competenze notarili esse tradizionalmente sono il risultato di tre voci e comprendono l’onorario (con cui si suole indicare la retribuzione dell'attività prestata dal notaio in qualità di pubblico ufficiale), i diritti (che sono quelli che remunerano attività e prestazioni accessorie e rimborsi spese) e i compensi (che rappresentano il corrispettivo dell’attività del notaio in quanto libero professionista).

Potrete approfondire l'argomento nella sezione COSTI del sito.

Per richiedere un preventivo visitate la sezione contatti del sito  dell "Studio Notarile Sireci - Notaio Palermo".

 

La funzione del Notaio

L’art. 1 della Legge Notarile definisce il notaio come il pubblico ufficiale istituito  per  ricevere  gli    atti tra vivi e di ultima volontà,  attribuire loro pubblica fede, conservarne il deposito,  rilasciarne le copie, i certificati  e  gli estratti.

Il notaio è, quindi, in primo luogo un pubblico ufficiale tenuto all’osservanza di obblighi pubblicistici e incaricato della tutela di interessi generali; ma il ruolo del notaio non si riduce alla sola sfera pubblicistica: il notaio è, infatti, al contempo, un professionista a cui la gente può rivolgersi con fiducia per essere assistita nel perseguimento dei propri interessi.

Data tale duplice veste, infatti, il notaio, a differenza di altri professionisti, non cura gli interessi di una o alcune soltanto le parti, ma di tutte quelle coinvolte, interpretando la loro volontà e traducendola in atti che possano ottenere il riconoscimento dell’ordinamento giuridico. 

In questo senso egli si pone al di sopra delle parti, ma nell’interesse di tutte esse.

Potrete approfondire l'argomento nella sezione NOTARIATO del sito.

 

Notaio Palermo


Il notaio è un pubblico ufficiale al quale lo Stato affida il potere di attribuire pubblica fede, cioè il valore di prova legale, agli atti che stipula. Perciò tutti – compreso il giudice – devono presumere vero ciò che è da lui attestato, salvo che sia accertato il reato di falso.

L’atto pubblico fa prova:

  • della provenienza del documento dal pubblico ufficiale che lo ha formato,
  • delle dichiarazioni delle parti in esso riportate,
  • degli altri fatti che il pubblico ufficiale afferma essere accaduti in sua presenza o anche essere stati da lui compiuti. 

Per questo il notaio deve accertare personalmente qual è la volontà delle persone che a lui si rivolgono e lo scopo da raggiungere, al fine di preparare l’atto, conforme alla legge, più idoneo ed economico. A tal fine è imprescindibile l'attività di consulenza del notaio prima della stipula dell'atto.

Il Notaio è un pubblico ufficiale istituito per ricevere gli atti tra vivi e di ultima volontà, attribuire loro pubblica fede, conservarli e rilasciarne copie, certificati ed estratti (art. 1 legge notarile).

L’atto redatto dal Notaio è un atto pubblico, pertanto quello che egli attesta nell’atto fa piena prova in giudizio, salvo che sia accertato il reato di falso.

Il Notaio ha il compito di indagare la volontà dalle parti e "tradurla" in termini giuridici, nel rispetto delle inderogabili norme di legge.

Il Notaio svolge una funzione antiprocessuale. Come diceva infatti l'autorevole giurista Carnelutti “Tanto più notaio, tanto meno giudice”.  Il Notaio infatti non può ricevere atti espressamente proibiti dalla legge. Inoltre quanto più egli svolge diligentemente il suo lavoro tanto minore è il rischio che l’atto notarile sia fonte di liti giudiziarie, con le relative conseguenze in termini di tempi, costi e incertezza del diritto.

Nell'adempimento delle sue funzioni il Notaio è soggetto a stringenti controlli e all'adempimento di numerosi obblighi la cui inosservanza comporta la sua responsabilità sul piano civile, penale, disciplinare e fiscale.

 

Il Notariato in Italia


Il Consiglio Nazionale del Notariato è l'organo di rappresentanza politica della categoria.

È composto da venti notai, eletti direttamente - con limite di due mandati consecutivi - da tutti i notai in esercizio con elezioni che si svolgono ogni tre anni.

Con le stesse modalità vengono eletti i tre componenti del Collegio dei Revisori dei Conti.

I venti Consiglieri eletti nominano dopo l'insediamento: il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario ed il Comitato esecutivo.

Il Notaio svolge una pubblica funzione per conto dello Stato gestendola con mezzi e risorse propri quale libero professionista.

Il Notaio non riceve nulla dallo Stato nè in termini di retribuzione nè di pensione. Le prestazioni assistenziali e previdenziali a favore dei Notai vengono garantite dalla Cassa Nazionale del Notariato, organismo che si autofinanzia grazie ai contributi degli iscritti.

Il Notaio ha l'obbligo di assistenza alla sede nella quale è assegnato e può svolgere la sua funzione solo in un determinato ambito territoriale.

Il numero dei notai e la loro distribuzione sul territorio nazionale è programmata per garantire un'assistenza capillare su tutto il territorio.

Il Notaio nello svolgimento della sua attività è soggetto a stringenti controlli e periodiche ispezioni da parte degli enti a ciò deputati.

La figura del Notaio è presente nella maggioranza dei Paesi europei ed in moltissimi altri Paesi nel mondo.

 


SFATIAMO ALCUNI MITI SUI NOTAI CONSULTANDO LA SEZIONE:

MITI E LEGENDE SUI NOTAI

In questa sezione sfateremo tutti gli stereotipi errati che esistono sulla figura del Notaio, i suoi onorari, le sue competenze, e su come si diventa Notaio.

Eccovi inoltre una esaustiva FAQ sulle questioni più diffuse in questo settore.

FAQ

A cosa serve il Notaio?

Quanto costa il Notaio?

Abolire o ridurre le funzioni del notaio cui prodest? (a chi conviene?)

Meglio sarebbe ampliare le funzioni del Notaio

Cosa dicono del Notaio: all’estero

Cosa dicono del Notaio: i politici

Cosa dicono del Notaio: i Consumatori

Cosa del Notaio: l’Accademia Universitaria

Cosa dicono del Notaio: l’opinione pubblica

Cosa dicono del Notaio: i Giudici

 


Il canale Twitter per la tua TUTELA

Tweet riguardo #rottamalatutela #chititutela


Visitate la sezione contatti del sito  dell "Studio Notarile Sireci - Notaio Palermo"